Come diventare imprenditore online

Nella percezione comune, imprenditoria è sinonimo di autonomia e flessibilità. Oggi i progressi tecnologici, in primo luogo Internet, permettono a chiunque di mettersi in proprio scommettendo sulle proprie idee e aspirazioni.

Bisogna anzitutto precisare che il confine tra lavoro autonomo e imprenditoria appare labile all’inizio di tale percorso, specie online. Essere imprenditori vuole dire organizzare l’attività altrui, cioè creare posti di lavoro, ed esporsi al rischio di impresa, cioè mettere in gioco non solo il proprio tempo ma anche un cospicuo capitale. La scelta di lavorare come liberi professionisti invece è spesso legata a circostanze che rendono tale forma più conveniente rispetto al lavoro dipendente.

La prima riflessione da fare è dunque le ragioni che ti spingono ad iniziare un’attività online, tenendo conto che spesso non si dispone di tutte le risorse per perseguire un’attività imprenditoriale e le altre opzioni possono essere una strada per maturare competenze, ricchezza, contatti e tutto ciò che può servire ad un imprenditore.

Perché stai cercando di diventare un imprenditore online?

Al di là delle definizioni, non c’è una ricetta su cosa significhi essere un imprenditore e sarai tu a dover capire cosa desideri e come poter creare valore. Circoscrivi le ragioni che muovono il tuo desiderio:

  • Non sei soddisfatto del tuo lavoro?
  • Sei stanco di essere alle dipendenze di qualcun altro?
  • Vorresti maggiore flessibilità?
  • Hai un’idea che hai sempre voluto realizzare e pensi che possa essere remunerativa?
  • Ti piacerebbe trasformare una passione in un lavoro retribuito?

Alcune risposte ti diranno dove sei ora, altre cosa desideri e se hai delle idee da mettere sul tavolo e altre ancora se hai bisogno di maturare nuove competenze. Rispondere a queste domande è fondamentale. Spesso si ascoltano storie di imprenditori online diventati ricchi in un batter d’occhio. La verità è che spesso i business falliscono nei primi mesi e bisogna aver ben chiaro cosa si sta facendo per non demordere.

Come diventare imprenditori online?

Qui tracceremo i primi step su come diventare imprenditori online e dei consigli su quali argomenti e competenze approfondire.

Identifica una nicchia di mercato

L’impresa nasce dall’esigenza di trovare una risposta ad una domanda del mercato reale e potenziale. È evidente che per dare la giusta risposta sia necessario conoscere bene il settore. Nel caso in cui non disponessi di abbastanza conoscenze, considera di lavorare inizialmente come dipendente o come libero professionista nel settore che ti interessa. Molti blogger hanno aperto il proprio sito web personale solo dopo aver lavorato per anni per altre redazioni.

Sviluppa il tuo piano aziendale

Identificata una nicchia di mercato e un potenziale prodotto, è opportuno redigere un piano aziendale o business plan per dimostrare a te stesso e ad eventuali finanziatori che la tua idea ha potenziale. Dovrai includere, a titolo di esempio, anche analisi di mercato, analisi competitiva, struttura organizzativa, piano di marketing, proiezioni finanziare. Qui potrebbero mancarti delle conoscenze di base per poter iniziare. Fortunatamente oggi esistono molti corsi online per potenziali imprenditori. Alcuni di questi possono fungere anche da certificati per validare la bontà della tua idea di fronte agli investitori. Per i più giovani esistono spesso percorsi gratuiti, organizzati da incubatori e acceleratori delle più prestigiose università italiane ed estere.

Fissa degli obiettivi

Si prospetta un percorso sicuramente più lungo di quanti molti immaginino, fatto di studio e lavoro. L’imprenditore non demorde mai, rispetta i propri piani e pensa sempre a migliorare il proprio mindset. Anche in virtù di ciò, un consiglio valido è quello di mantenere il tuo lavoro attuale. Non sei certo del successo della tua iniziativa ma neppure di avere la stoffa per fare l’imprenditore. Avere un paracadute non significa avere paura di sbagliare ma operare con la giusta cautela. È importante al contempo superare lo stigma del fallimento perché non rischiare significa certamente non vincere.

Finanziamenti e network

Vincere la paura del fallimento vuole dire anche non aver paura di mettere i propri soldi, qualora ne avessi, oppure di chiedere capitali a rischio. Non dimenticare anche il supporto che può darti la tua famiglia, i tuoi amici e tutti i folli che riuscirai a convincere. Una conoscenza che può senz’altro tornarti utile sono le piattaforme di crowdfunding, dove gli utenti possono donarti denaro per iniziare il tuo business, specie se con significativo impatto sociale. Qui dei corsi online possono aiutarti ad approfondire l’argomento e a non correre pericoli. Entrare in contatto con altri professionisti nel tuo settore e in tutto lo spazio del business digitale può aiutarti inoltre ad informare le persone chiave sulla tua attività. Puoi anche incontrare persone che possono diventare partner strategici o fornitori per la tua azienda.

Competenze per attivare un’attività online

Le competenze necessarie dipendono largamente dal business in cui vuoi inserirti. Abbiamo già citato il lavoro del blogger, più in generale del creatore di contenuti. Altri esempi sono la creazione di un proprio brand e del proprio e-commerce oppure l’attività di consulenza online. Quanto pensare in grande spetta a te. Potresti anche essere il prossimo fondatore di una piattaforma social di rilevanza globale. Competenze ad ampio spettro sono tutte quelle relativa al digital marketing, ossia tutte le attività di marketing svolte tramite web, che include la creazione e la gestione di siti web, di pagine social, di canali video digitali, l’efficientamento della gestione delle mail, l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Quest’ultima competenza merita molta attenzione. Si riferisce alle strategie che aiutano i tuoi contenuti ad apparire più in alto nei motori di ricerca. La SEO può aumentare il numero di visitatori del tuo sito Web, il che può portare a una maggiore consapevolezza del marchio e a maggiori vendite. Tra le strategie ricordiamo: l’utilizzo di parole chiave popolari nei tuoi contenuti, l’aggiornamento regolare degli stessi, la creazione di metadati ottimizzati e altre descrizioni di back-end, l’analisi delle tendenze degli utenti.

Riassumendo, per diventare imprenditori online, appare cruciale essere motivati da un’esigenza profonda, avere conoscenze specifiche del settore in cui si vuole investire, elaborare un business plan, cercare potenziali investitori, creare la propria rete e studiare tutte le nuove tendenze che girano attorno al digitale, in primo luogo di digital marketing. Per approfondire tutte le conoscenze richieste, data la loro eterogeneità, consigliamo di visitare Coursera, una piattaforma che offre corsi universitari gratuiti in formato Massive Open Online Courses (Mooc) e dal 2014 coinvolge un centinaio di università ed enti operanti nel campo dell’istruzione superiore in tutto il mondo.